Via Vandelli – 2012


Escursione sulla famosa Via Vandelli, rilevante da un punto di vista storico e ambientale. Lunga salita da affrontare solo se allenati, sul tracciato della strada in gran parte restaurata, in un ambiente superbo.

P1070772Da Resceto (MS), seguendo il sentero CAI n°35 ci si addentra nelle vecchie cave; dopo un pò inizia il tracciato restaurato della strada che con numerosi tornanti guadagna quota. Questo è il punto dove si apprezza la strada nel suo insieme ed è molto spettacolare. Qui in estate quando fa caldo deve essere molto più duro fare questa salita; quando l’ho fatta io in aprile il clima era ideale. Siamo arrivati in 2h40′ al rif. Conti (1420m) dove abbiamo mangiato i nostri panini, godendoci il panorama (che è molto bello), che però è durato poco: delle nuvole che risalivano dal mare hanno ridotto a tratti la visibilità.

Il ritorno si può fare naturalmente per il percorso di salita; abbiamo invece scelto di scendere per il Canale dei Piastriccioni (sent. CAI n°165): questo sentiero presenta un tratto DIFFICILE (che non tutte le carte riportano), nel quale bisogna aiutarsi un pò con le mani e ci vuole piede molto fermo, anche se non ci sono delle vere esposizioni, per cui lo sconsiglio a chi non è molto esperto. Il percorso è molto spettacolare, scende sotto i cosidetti “Campaniletti“, che sono dei torrioni di roccia, e più in basso segue in parte il percorso di una vecchia Lizza. Per fare la discesa, data la difficoltà del terreno, ci vuole più tempo che per la salita 3h10′ (Tot. 5h50′).

INFORMAZIONI
Partenza:    Resceto (MS)
Data:           1/4/2012
Dislivello:    930m
Tempo:        salita 3h10′, Tot. 5h50′
Difficoltà:     EE
Cartografia: “Alpi Apuane”. Carta topografica-escursionistica 1:25.000.  (2015) ed. 4Land – Trento; disponibile anche in versione Digitale (iOS e Android)
on-line: “Alpi Apuane”. Carta escursionistica 1:25.000. ed. Webmapp

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *