Matanna, Nona e le giunchiglie del M. Croce