Pania della Croce – 2011

Classica escursione su una delle cime più alte e frequentate delle Alpi Apuane e sulla vicina Pania Secca.

P1070229

 Sono venuto con il mio amico Andrea di Ascoli per fargli vedere le Alpi Apuane, approfittando di due giorni di tempo freddo al mattino ma molto bello e terso, dopo un periodo di piogge eccezionali (vedi alluvione di Aulla 25-26/10/2011 a 35 Km da qui).

Partiti da Firenze  di mattina presto abbiamo raggiunto la cappellina del M. Piglionico e lasciata lì la macchina, siamo saliti passando dal Rif. Rossi, e poi per il magnifico vallone dell’Inferno, raggiunto la Pania della Croce (1858m) 2h15′. Il panorama è veramente a 360° e grazie ad un’ottima visibilità si vedono: il mare, la Garfagnana delimitata dalla lunga dorsale dell’Appenino Tosco-Emiliano e le altre cime delle Alpi Apuane tra cui il Pisanino che era in programma per il giorno dopo.

Per non farsi mancare nulla siamo saliti anche sulla Pania Secca. La salita a quest’ultima è un pò più impegnativa, non tanto per il dislivello, che è esiguo, quanto perchè il sentiero nella parte bassa quando fa un traverso, ha una parte dove bisogna avere il piede fermo. Molto bella la posizione della cima che è una “terrazza” rivolta verso la Garfagnana (1h20′ dalla Pania della Croce) e qui con questo spettacolo abbiamo pranzato. Poi in 1h20′ siamo tornati alla macchina.

INFORMAZIONI
Partenza:    M. Piglionico (LU)
Data:           30/10/2011
Dislivello:    700m (+300 Pania Secca)
Tempo:        salita Pania della Croce 2h15′; Totale 6h00′
Difficoltà:     EE
Cartografia: “Alpi Apuane”. Carta topografica-escursionistica 1:25.000.  (2015) ed. 4Land – Trento; disponibile anche in versione Digitale (iOS e Android), on-line: “Alpi Apuane”. Carta escursionistica 1:25.000. ed. Webmapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.