Cima Tauffi – 2013


Gita effettuata raramente che presenta difficoltà di orientamento. La discesa fuori dal bosco è breve, ma con tanta neve, anche quella in mezzo agli alberi riserva soddisfazioni.

P1090508Aveva nevicato la sera e la notte (40 cm di neve fresca) e anche l’accesso stradale è stato ostacolato dalla neve tanto che abbiamo fermato le auto 1Km prima di Casulie di Fellicarolo. Purtroppo appena iniziato a salire la strada con gli sci ai piedi, è passato lo spalaneve costringendo a toglierseli. Rimessi gli sci sopra Casulie, abbiamo raggiunto i Taburri di Fellicarolo dove, dal 2012 aveva aperto  un Rifugio privato (nell’ inverno 2015-16 era già chiuso).

Dall’imbocco del sentiero 445 siamo entrati nel bosco che, forse a causa dell’incredibile copertura nevosa mi è sembrato bellissimo, mai troppo fitto nè rado, intervallato da stupende radure. Ci siamo alternati a fare la traccia perchè con la neve fresca e alta, era piuttosto faticoso. Il canalino che porta alla fine del bosco è un pò ripido, ma più che altro stretto. Sul pendio aperto finale il vento aveva portato via la neve fresca e quella rimasta era così dura da richiedere i coltelli. Arrivati al crinale abbiamo incontrato il vento e abbiamo raggiunto la Cima Tauffi (1798m).

La neve della zona alta era dura ma perfettamente sciabile; divertentisima è stata la discesa per il bosco (per una direttrice parallela a quella di salita, a destra guardando la valle del canalino di salita), dribblando tra gli alberi in mezzo a nuvole di neve fresca. Abbiamo poi fatto un altro taglio per prati e bosco puntando direttamente ai Taburri. Poi con gli sci fin sopra Casulie e a piedi siamo tornati alle macchine.
Gita effettuata il 3/2/2013 con il Gruppo Scialpinistico “A. Bafile” del CAI sez. di Firenze.

INFORMAZIONI
Partenza:    Fellicarolo (MO)
Data:           03/02/2013
Dislivello:    830m
Tempo:        salita  3h50′
Difficoltà:     BS
Cartografia: “Alto Appennino modenese” – carta dei sentieri 1:25.000 (2006) ed. Selca – Firenze o “Appennino modenese e pistoiese” (19) 1:25.000 ed. Multigraphic – Firenze
Guide:         G.Fabbri, F.Montorsi (2011) “Scialpinismo nell’Appennino settentrionale” ed. L’escursionista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *